La nuova geografia della crescita

Convergenze e modelli di sviluppo delle regioni europee e delle aree alpine

a cura di: Enrico Zaninotto, Flavio Santi, Giuseppe Espa

Quarta di Copertina

Il presente volume nasce nell'ambito di un vasto progetto di ricerca sulle regioni alpine, sollecitato dalla Trento School of Management che, superando le visioni stereotipate della montagna come luogo marginale rispetto allo sviluppo, ha messo in luce le caratteristiche di territori che partecipano appieno della crescita del paese, come pure delle sue difficoltà e contraddizioni.

L'affermazione dell'economia della conoscenza, ha cambiato in modo sostanziale le logiche della localizzazione offrendo nuove opportunità, ma al tempo stesso presentando nuove problematiche per i territori montani per i quali, oltre al venir meno delle condizioni di marginalità, sembra che sia anche leggibile una differente capacità di inserirsi nelle nuove condizioni dello sviluppo.

L'idea di fondo del presente volume è di leggere lo sviluppo regionale nel decennio 2003-2012 alla luce dei modelli di convergenza/divergenza dei livelli di benessere (misurati dal PIL pro capite) delle regioni europee. All'interno di questa cornice è possibile dare una nuova lettura del ruolo dei fattori localizzativi sulla crescita, anche attraverso una analisi delle dinamiche settoriali di gruppi di aree con differente densità abitativa, e – al loro interno – delle aree alpine, tenendo anche conto delle reciproche influenze che tendono a stabilirsi tra economie di regioni geograficamente vicine.

  • Angeli Franco

Prefazione, di Paola Borz

Introduzione

1. La mappa della crescita economica in Europa: una prospettiva regionale

1.1. Analizzare la crescita delle economie regionali: limiti e potenzialità

1.2. La scelta delle unità di analisi e le fonti utilizzate

1.3. Una panoramica sulla crescita delle regioni NUTS3 nel decennio 2003-2012

2. Dinamiche di convergenza e dimensione geografica della crescita

2.1. Modelli di crescita e processi di convergenza

2.2. La convergenza del PIL pro capite nelle regioni NUTS3

2.3. Convergenza ed interazione

2.4. Variabilità geografica nei processi di convergenza

3. Origine della crescita e dinamiche settoriali

3.1. La specializzazione produttiva delle economie regionali

3.2. Composizione del valore aggiunto lordo per settore economico

3.3. Tasso di crescita settoriale e contributo settoriale alla crescita

4. Il contesto italiano e le regioni alpine in Italia

4.1. Le economie provinciali in Italia: un quadro di sintesi

4.2. Le regioni dell'arco alpino: peculiarità e forme d'interazione

4.3. Aree d'influenza nella regione alpina

Appendice metodologica

A.1. Considerazioni metodologiche e notazione matematica utilizzata

A.2. Un modello panel di convergenza assoluta con cambio di regime

A.3. Un modello panel di convergenza assoluta con cambio di regime e dipendenza spaziale

A.4. Sulla specificazione della matrice di ponderazione spaziale