Dolomiti. Paesaggio e vivibilità in un bene Unesco

Atti del convegno

a cura di: Gabriella De Fino, Ugo Morelli

Quarta di Copertina

L'iscrizione delle Dolomiti nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco è un'opportunità per valorizzare l'unicità e l'eccezionalità di un bene naturale che caratterizza il territorio delle cinque Province (Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento e Udine) e delle due Regioni (Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Regione Veneto) che hanno concorso alla candidatura ed ottenuto il riconoscimento. Il valore universale delle Dolomiti impone alle amministrazioni ed alle comunità coinvolte la responsabilità della loro conservazione e della loro gestione. Per far questo l'elaborazione di una visione condivisa su cosa significa dover gestire un bene patrimonio dell'umanità è un presupposto per la partecipazione delle singole comunità nella progettazione del proprio futuro e nella valorizzazione del paesaggio come elemento fondativo della qualità e della vivibilità del territorio alpino.

Il convegno “Dolomiti. Paesaggio e vivibilità in un bene Unesco”, organizzato dalla Step-Scuola per il governo del Territorio e del Paesaggio, ha proposto una riflessione sul ruolo che la formazione e l'educazione possono svolgere per la costruzione di una visione condivisa tra le amministrazioni e le comunità coinvolte su cosa significa conservare, gestire e promuovere le Dolomiti Patrimonio Mondiale Unesco.

Collana:
  • Materiali di Lavoro|tsm